IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Premio Montanelli alla giornalista Virginia Della Sala
Leather Trend, da Solofra la sfida della moda di qualità
Lavoratori in nero e irregolarità sulla sicurezza, sospesa l'attività a due imprese edili. Sanzione di 15mila euro
Avellino, droga in casa e piante di marijuana nel giardino. In manette 40enne
Regolamento di tutela sostenibile del patrimonio forestale regionale, Picariello (Odaf): "Ha sempre contribuito al dibattito per l’aggiornamento della legge n. 11/96
Scacco al clan Partenio, 23 arresti all'alba
Iannaccone-Di Iasi sfrecciano e vincono in Molise
Sequestro di alimenti in un ristorante di Calitri, sanzione per 1500 euro
Tentato furto allo sportello bancomat, ladri in fuga
Realizzano costruzioni in prossimità del fiume Sabato, denunciate 7 persone

 

Pugilato, tre irpini ai Campionati Italiani Assoluti

Un ring per pugilato

(Un ring per pugilato)
(Foto: Irpiniareport)

Continua il grande momento del pugilato irpino. Per la prima volta tre irpini parteciperanno ai campionati italiani assoluti di Gorizia dal prossimo 5 dicembre. Carlo Siano nella categoria degli 81 kg, Alex Nassr in quella dei 91 kg e Abbes Muhiidine nei +91. Una circostanza senza precedente che si arricchisce ulteriormente considerando che l’accademia pugilistica di Agostino Cardamone porterà ben due atleti. Nassr e Siano sono infatti allievi di Agostino Cardamone che hanno conquistato il titolo di campione regionale e la qualificazione agli assoluti al loro primo anno di elite. Parte con i favori del pronostico Abbes Moudiine è nato a Solofra ma è allievo della Olimpic Planet del maestro Gennaro Moffa, il gigante di Mercato San Severino è in pianta stabile nella nazionale azzurra e nell’estate scorso ha vinto il Guanto d’Oro. Possiamo dire che tutti e tre i pugili irpini possono ambire al podio. C’è amarezza per lo scippo subito dal peso medio Giuseppe Pastore della Contrada Boxe. L’allievo di Michele Picariello, nella finale dei campionati regionali, è stato letteralmente scippato da una vittoria che ai più è apparsa netta e scontata. Peccato perché sarebbe stato servito il poker di atleti irpini ai campionati assoluti. Intanto da venerdì prossimo, fino a domenica, al palazzetto del CountrySport di Picarelli partono i campionati italiani Yuoth. Circa ottanta pugili provenienti da tutta Italia si contenderanno il titolo nazionale in dieci categorie. Occhi puntanti sul diciottenne Montorese Francesco Russo che punta alla conquista del titolo nella categoria dei 91 kg.

Condividi