IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Perde il controllo e si schianta contro il muro, paura per due anziani sull'A16
Auto sbanda e si ribalta, ferita una ragazza
Ragazzina beve alcolici e finisce in ospedale, denunciato il titolare del bar
Serino, sequestrati 800 grammi di droga occultata in casa. Un arresto e due denunce
Allerta meteo in Campania, pioggia e vento anche in Irpinia
Danni al comparto agricolo per la grandinata, Ordine Agronomi Avellino: "Proclamare lo stato di calamità naturale e disporre aiuti alle imprese"
Ofantina, al via i lavori in località Montechiuppo a Manocalzati. Code nelle ore di punta
Grandine in Irpinia distrugge frutteti e vigneti, danni ingenti
Gestione illecita di prodotti alimentari, denuncia e sanzione per un'azienda agricola
Sbanda e finisce nella scarpata, ferita 35enne

 

Sidigas Avellino-Acea Roma, le pagelle di Marco Rizzo

Scandone Avellino

(Scandone Avellino )
(Foto: Irpiniareport)

LE PAGELLE DI SIDIGAS AVELLINO – ACEA ROMA (74 – 70), a cura di Marco Rizzo 

Prima vittoria sul fil di sirena per la Sidigas Scandone Avellino, che sui legni del Pala Del Mauro, si impone sull’Acea Roma con il punteggio di 74 – 70, facendo un buon passo in avanti in ottica qualificazione Finale Eight. Come di consuetudine in questo campionato, dopo trentacinque minuti di buon basket, sia offensivo che difensivo, arriva il black out degli ultimi cinque che rischia seriamente di compromettere tutto quello fatto di buono in precedenza … 8 punti in 39 minuti complessivi di tutta la panchina, con Daniele Cavaliero che alza la media minuti in maniera sproporzionata, probabilmente è il motivo principale per il quale si arriva alle battute decisive senza la lucidità necessaria per amministrare i grossi vantaggi accumulati.
ANOSIKE: 7,5 … Dominatore assoluto dei tabelloni del palazzetto dello sport … ennesima doppia – doppia per il prodotto di Siena, OD domina in lungo e in largo i suoi avversari … leggermente messo in difficoltà dalla perimetralità di De Zeuw che lo costringe molto spesso a uscire in difesa dalla sua area di competenza, ma per il resto niente da dire sulla solita prestazione del pivot più forte di questa competizione … LA SENTENZA!
GAINES: 6,5 … Pronto riscatto per Sundiata …. Dopo il brutto possesso di Bologna porta per mano la Scandone in questa occasione … precisione chirurgica dalla lunetta e grande difesa sull’ultimo possesso avversario, dove con un suo guizzo, recupera il pallone dalle mani di Triche e corre in solitaria a mettere fine alle ostilità …. Giocatore in crescita (se c’è né uno), ma può spingersi ancora oltre (soprattutto con le guardie), sia nella continuità, sia nella gestione di alcuni palloni ancora trattati non come dovrebbero essere trattati … SUNNY BOY!
CADOUGAN: S.V. … Vede subito il campo per una botta al naso subita da Gaines e non dispiace affatto il suo impatto … poi viene messo in un momento della partita dove, se ti chiami Jason Kidd forse soffri … MAL GESTITO
HANGA: 6 … Voto troppo severo per Adam, che anche in questa partita fa tanto ma raccoglie un po’ pochino (a livello di numeri) … sperando che cambi presto il suo status “relazione complicata con il tiro dai 6,75” , per il resto, tutto sommato gioca una buona partita … 6 falli subiti e tanta difesa …. È difficile fare a meno di lui … quando non c’è si sente tanto … battezzato ormai … UOMO DI EQUILIBRIO!
BANKS: 6 … Qualche responsabilità in più rispetto al solito la prende e anche a costo di rovinarsi il tabellino, cerca di giocare più palloni e mettersi in ritmo da solo … purtroppo si è capito che Adrian soffre in maniera spropositata il tipo di impostazione di Gaines, che, strutturalmente è un playmaker che predilige o il gioco con i lunghi, oppure, quando si vede a 3-4 metri dal canestro, l’ultimo dei suoi pensieri è quello di scaricare una palla ad un piccolo per farlo entrare in partita … purtroppo tutto quello che fa, lo deve fare mettendosi in ritmo da solo e creandosi qualche pallone giocabile direttamente dal palleggio … nulla toglie però che potrebbe fare di più … ARRANCA!
CAVALIERO: 5,5 … Ormai è stato ingaggiato dalla band de “I Nomadi” … ogni volta che succede qualcosa, viene buttato in campo e si spera che risolva tutti i problemi … non ha un ruolo definito, non gioca con continuità e così neanche lui sa cosa deve fare quando entra in campo … punito abbastanza ingiustamente dalla terna per un paio di contatti che nel gioco del basket sono di normale amministrazione, poi deve fare tutto quello per cui non è pagato per fare … per quel poco che gioca da guardia tiratrice, il suo scarso rendimento fino a questo momento, forse è dovuto allo stesso motivo del suo collega Banks …. IO VAGABONDO!
CORTESE: S.V.
TRASOLINI: S.V. … come passare dai diciotto (MVP contro Bologna) ai cinque minuti … bah! …. MISTERO DELLA FEDE!
LECHTHALER: S.V.
HARPER: 7,5 … Anosike attira i raddoppi comandati da Dalmonte e Giustino ha sempre tanto campo aperto per sfoderare tutto il repertorio … mette il frac, si siede al pianoforte e comincia a lavorare di polpastrello … giocatore di una bellezza offensiva abbacinante … un po’ meno in difesa … ma fin quando Anosike difende per due, può anche permetterselo … ad Avellino non abbiamo l’oceano, ma Giustino resta sempre … IL PIANISTA!
VITUCCI: 6 … sufficienza piena solo per il raggiungimento della vittoria finale … ancora problemi di gestione degli uomini, che portano a sgretolare tutto quello fatto di buono in precedenza … arrivare agli ultimi possessi con l’acqua alla gola è sintomo di mal gestione della panchina che non può in nessun modo giocare così poco … poi le palle perse e la poca lucidità di Cadougan e Lechthaler nel finire della partita sono fisiologiche … non si può pretendere che dopo trenta minuti di coreografie con gli asciugamani, entrano in campo e non fanno danni ... inoltre, cerchiamo di recuperare Cavaliero, visto che quando entra in campo non sa più cosa e chi deve guardare … PIU’ ATTENTO!

Condividi