IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, alla Chiesa del Carmine una mostra e un laboratorio per festeggiare il Natale
Pestati a sangue in un locale, in ospedale due giovani
Avellino, i vigili del fuoco celebrano il Precetto Natalizio
La Virtus Avellino battuta dal Sorrento, ma resta saldamente in zona play off
Garanzia Giovani, tirocinanti all'ospedale "Moscati" di Avellino
Sviluppo del territorio, l’Aiga chiama a raccolta Ordini professionali e Regione
Chiusa una casa di prostituzione a Monteforte Irpino
Disagi in Irpinia per vento e pioggia forte, divelto il tetto di una scuola
Firmata l’ordinanza per la trasferenza della frazione organica dei rifiuti presso lo Stir
Bicentenario di De Sanctis, a Palazzo Caracciolo la presentazione delle iniziative

 

Manomettono il contatore per risparmiare sulla bolletta, nei guai i titolari di un negozio

Contatori energia elettrica

(Contatori energia elettrica)
(Foto: Irpiniareport)

Avevano manomesso le bobine amperometriche del contatore dell’energia elettrica per alterarne il funzionamento. Un vero e proprio furto di corrente che ha portato alla denuncia di due persone. A seguito di attività info-investigativa finalizzata al contrasto di reati contro il patrimonio, due uomini titolari di un esercizio commerciale ubicato nel Mandamento baianese sono stati deferiti alla competente Autorità Giudiziaria, in quanto ritenuti responsabili del reato di furto di energia elettrica. Nello specifico, all’esito di verifica eseguita dai Carabinieri della Stazione di Baiano unitamente a personale di società per l’erogazione di fornitura elettrica, si accertava che erano state manomesse le bobine amperometriche del contatore, alterandone così il funzionamento e generando una drastica riduzione della contabilizzazione dei consumi stimati nella percentuale dell’80%. In considerazione delle evidenze emerse, a carico dei predetti scattava dunque la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo.

Condividi