IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Pistola detenuta illegalmente, denunciato
Casa vacanze da sogno, ma era una truffa. Denunciato 28enne
Il cane Zidane scopre una piantagione di canapa indiana, arrestato 47enne
Operazione "Stazioni Sicure", controlli della polizia a viaggiatori e bagagli. Denunce e sequestri
Esplosione nella notte a Quindici, bomba distrugge auto
Cambiamenti climatici e rischio delle produzioni agricole, l'allarme degli agronomi irpini. Capone: "Puntare sui fondi mutualistici"
E' salva la bimba di 4 mesi colpita da botulismo
Caso Aias, obbligo di firma per la moglie di De Mita. Domiciliari per Bilotta
De Luca torna in Irpinia per inaugurare la RSA di Bisaccia
Le Associazioni “Be” e “Filo Rosso” aderiscono all’iniziativa “…ricordando Enrico Berlinguer. L’urgenza di una sinistra che non c’è”

 

Pugilato, tre irpini ai Campionati Italiani Assoluti

Un ring per pugilato

(Un ring per pugilato)
(Foto: Irpiniareport)

Continua il grande momento del pugilato irpino. Per la prima volta tre irpini parteciperanno ai campionati italiani assoluti di Gorizia dal prossimo 5 dicembre. Carlo Siano nella categoria degli 81 kg, Alex Nassr in quella dei 91 kg e Abbes Muhiidine nei +91. Una circostanza senza precedente che si arricchisce ulteriormente considerando che l’accademia pugilistica di Agostino Cardamone porterà ben due atleti. Nassr e Siano sono infatti allievi di Agostino Cardamone che hanno conquistato il titolo di campione regionale e la qualificazione agli assoluti al loro primo anno di elite. Parte con i favori del pronostico Abbes Moudiine è nato a Solofra ma è allievo della Olimpic Planet del maestro Gennaro Moffa, il gigante di Mercato San Severino è in pianta stabile nella nazionale azzurra e nell’estate scorso ha vinto il Guanto d’Oro. Possiamo dire che tutti e tre i pugili irpini possono ambire al podio. C’è amarezza per lo scippo subito dal peso medio Giuseppe Pastore della Contrada Boxe. L’allievo di Michele Picariello, nella finale dei campionati regionali, è stato letteralmente scippato da una vittoria che ai più è apparsa netta e scontata. Peccato perché sarebbe stato servito il poker di atleti irpini ai campionati assoluti. Intanto da venerdì prossimo, fino a domenica, al palazzetto del CountrySport di Picarelli partono i campionati italiani Yuoth. Circa ottanta pugili provenienti da tutta Italia si contenderanno il titolo nazionale in dieci categorie. Occhi puntanti sul diciottenne Montorese Francesco Russo che punta alla conquista del titolo nella categoria dei 91 kg.

Condividi