IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Spacciavano eroina davanti alla scuola e alla villa comunale, arrestati due giovani
Avellino, si accende il Natale a Corso Europa. L'iniziativa dei commercianti
Assalto al portavalori, il maresciallo Gaeta riceve l'onorificenza dal prefetto Maria Tirone
Avellino, sventato furto a Rione San Tommaso. Preso uno dei ladri
Progetto Parkinson Avellino, l'evento di solidarietà "Pizza e Pasta in E...motion" in via Francesco Tedesco
Assenza di autorizzazioni, denunciato imprenditore conciario
Serino, 49enne ritrovato cadavere nella sua abitazione
Onorificenza al comandante provinciale dei vigili del fuoco Rosa D'Eliseo
Novolegno, in scadenza il contratto di solidarietà. Torna il rischio dei licenziamenti
Evasione fiscale, confiscati beni per oltre 348milioni di euro ad un imprenditore di Mercogliano

 

Pugilato, tre irpini ai Campionati Italiani Assoluti

Un ring per pugilato

(Un ring per pugilato)
(Foto: Irpiniareport)

Continua il grande momento del pugilato irpino. Per la prima volta tre irpini parteciperanno ai campionati italiani assoluti di Gorizia dal prossimo 5 dicembre. Carlo Siano nella categoria degli 81 kg, Alex Nassr in quella dei 91 kg e Abbes Muhiidine nei +91. Una circostanza senza precedente che si arricchisce ulteriormente considerando che l’accademia pugilistica di Agostino Cardamone porterà ben due atleti. Nassr e Siano sono infatti allievi di Agostino Cardamone che hanno conquistato il titolo di campione regionale e la qualificazione agli assoluti al loro primo anno di elite. Parte con i favori del pronostico Abbes Moudiine è nato a Solofra ma è allievo della Olimpic Planet del maestro Gennaro Moffa, il gigante di Mercato San Severino è in pianta stabile nella nazionale azzurra e nell’estate scorso ha vinto il Guanto d’Oro. Possiamo dire che tutti e tre i pugili irpini possono ambire al podio. C’è amarezza per lo scippo subito dal peso medio Giuseppe Pastore della Contrada Boxe. L’allievo di Michele Picariello, nella finale dei campionati regionali, è stato letteralmente scippato da una vittoria che ai più è apparsa netta e scontata. Peccato perché sarebbe stato servito il poker di atleti irpini ai campionati assoluti. Intanto da venerdì prossimo, fino a domenica, al palazzetto del CountrySport di Picarelli partono i campionati italiani Yuoth. Circa ottanta pugili provenienti da tutta Italia si contenderanno il titolo nazionale in dieci categorie. Occhi puntanti sul diciottenne Montorese Francesco Russo che punta alla conquista del titolo nella categoria dei 91 kg.

Condividi