IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
E' salva la bimba di 4 mesi colpita da botulismo
Caso Aias, obbligo di firma per la moglie di De Mita. Domiciliari per Bilotta
Esplosione nella notte a Quindici, bomba distrugge auto
De Luca torna in Irpinia per inaugurare la RSA di Bisaccia
Le Associazioni “Be” e “Filo Rosso” aderiscono all’iniziativa “…ricordando Enrico Berlinguer. L’urgenza di una sinistra che non c’è”
Ballottaggio Avellino, Casapound: "Non andate a votare"
Bandiere Blu, i dubbi del Codacons su quelle assegnate in Campania
Playground Zone, a Solofra arriva Biondo di "Amici" di Maria De Filippi
Si spaccia per il figlio per truffare un anziano, scoperto dalla polizia
Avellino, divieto di circolazione ai veicoli inquinanti: sospesa per 3 giorni l'ordinanza

 

Schianto a Melfi, il furgone prende fuoco. Muore un 31enne irpino

Tre le vittime

L'incidente mortale in Basilicata

(L'incidente mortale in Basilicata)
(Foto: Irpiniareport)

Un impatto violento, i mezzi sono andati completamente distrutti. I soccorritori si sono trovati di fronte una scena apocalittica. Veicoli tra le fiamme, auto spaccate a metà, pezzi di motore e delle carrozzerie sulla carreggiata. Due campani e un lucano sono le vittime dell'incidente stradale - uno scontro frontale tra un furgone e un'automobile - avvenuto stamani sulla statale "Bradanica", nei pressi dell'area industriale di San Nicola di Melfi (Potenza). Nicola Forte, di 37 anni, di Castelvetere in Val Fortore (Benevento) e l'irpino di Casalbore Antonio Paradiso (31), erano a bordo di un furgone che ha preso fuoco dopo essersi scontrato con una "Jaguar". L'automobile era guidata da un imprenditore materano, Luigi Bellucci, di 49 anni, che è la terza vittima dell'incidente.

Condividi