IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Avellino, stop alle auto in città: modificata l'ordinanza antismog
Travolto da un'auto nel cantiere stradale, muore operaio 47enne
"O Per-Cacio" de "La Gondola" di Cesinali conquista il primo posto al "Gelato Festival Challenge"
Avellino, controlli della polizia in via Annarumma: fermate 125 persone. Sequestrati due veicoli
Truffa rendez-moi ai danni di un commercinate, individuati gli autori
Sequestro di hashish a Serino, nei guai un 30enne
Cade in un dirupo a Montevergine, ferita una 48enne
Litiga con il fratello e lo colpisce con un'ascia
Avellino, uomo trovato morto in via Palombi. E' giallo
A caccia con un'arma clandestina e senza licenza, arrestato 52enne

 

Ruba 3250 euro al gestore di un bar, arrestato 38enne

La Volante della Questura di Avellino

(La Volante della Questura di Avellino)
(Foto: Irpiniareport)

Gli Agenti del Commissariato di Lauro hanno tratto in arresto un 38enne napoletano, con a carico pregiudizi di Polizia, perché responsabile di furto aggravato. Lepisodio è avvenuto nella primissime ore dellodierna mattinata, allorquando, i poliziotti, a seguito di segnalazione telefonia, intervenivano presso un bar gelateria situato nel centro del paese. Sul posto il titolare dellesercizio pubblico dichiarava di aver subito un furto di denaro ad opera del 38enne, il quale, approfittando di un momento di stanchezza, nel mentre riposava sdraiato, riusciva ad asportargli, dalla tasca dei pantaloni la somma di 3250 euro in contanti. Il gestore del bar, svegliatosi improvvisamente, non trovando più il denaro, richiedeva laiuto dei propri familiari, non riuscendo a comprendere bene cosa fosse successo. Solo il figlio 32enne si rendeva conto della dinamica dellaccaduto e dopo aver constato ancora nelle vicinanze la presenza del 38enne, con molta calma lo inseguiva, e dopo averlo avvicinato, con banali scuse riusciva a trattenerlo fino allarrivo della pattuglia di Polizia. Nella circostanza, gli operatori di Polizia, dopo aver rapidamente appreso quanto fosse accaduto, procedevano ad accurata perquisizione personale che sortiva esito positivo. Infatti nel borsello indossato dal pregiudicato, veniva rinvenuta lintera somma di denaro, avvolta ancora con un elastico, cosi come in precedenza riferito dal titolare del bar. Il denaro veniva pertanto restituito al legittimo proprietario, mentre il 38enne, tratto in arresto, a seguito di disposizioni del P.M, veniva condotto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

Condividi