IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Ritirati dal mercato bocconcini di salame per rischio salmonella
Forte scossa di terremoto ad Atene, telecomunicazioni interrotte
Manocalzati, tenta di acquistare un'auto di lusso con documenti falsi. In manette truffatore seriale
Coltivava piante di canapa indiana nella baracca, nei guai 71enne
Muore schiacciato dal trattore mentre ara i campi
Ambiente e territorio, seminario all’ex Carcere Borbonico di Avellino
Avellino, applicazione gratuita dei microchip ai cani. Appuntamento all'ingresso della villa comunale
Impianto di compostaggio di Teora, terminati i lavori. Domani la consegna. -
Bus Calitri-Avellino, la Provincia scrive all’azienda Di Maio: “La corsa delle 5,45 verso il capoluogo non va soppressa”
L'Irpinia trema: lieve scossa di terremoto a San Nicola Baronia

 

Ritrovato dalla Polstrada l'escavatore rubato in un cantiere sull'A16

Un escavatore

(Un escavatore)
(Foto: Irpiniareport)

La Polizia di Stato, con uomini e mezzi appartenenti alla Sezione Polizia Stradale di Avellino al termine di una specifica attività di polizia giudiziaria, protrattasi per l’intera giornata di ieri, rinveniva un escavatore dal valore di 180.000 euro. L’indagine veniva avviata prontamente a seguito della segnalazione da parte del responsabile di un cantiere stradale installato sull’arteria autostradale A16 tra Lacedonia e Vallata, che durante la mattinata del 12 settembre 2018, aveva riscontrato l’asportazione di un escavatore marca KOMATSU. Gli ignoti responsabili, dopo aver condotto il mezzo cingolato fuori dall’autostrada, abbattendo il sicurvia e la rete di recinzione, caricavano l’ escavatore su di un mezzo industriale facendo perdere le proprie tracce. L’Attività infoinvestigativa messa subito in atto dalla dipendente Sottosezione Polstrada di Grottaminarda, dopo poche ore dal furto, permetteva di localizzare l’esatta posizione dell’escavatore nelle campagne foggiane. Il mezzo veniva immediatamente rinvenuto e restituito ai legittimi proprietari da personale della Polizia di Stato della Questura di Foggia.

Condividi