IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Pestaggio di due fratelli per un debito, arrestati gli autori
Tenta di lanciarsi da un ponte, salvata in extremis
In auto con pistola e munizioni illegali, arrestato
Raid in un tabacchi, rubati "gratta e vinci" e sigarette
A fuoco un capanno pieno di nocciole
Mercogliano, accoltella il marito durante una lite
Sorpresi con droga e siringhe in auto, nei guai 5 giovani
Torna ad Avellino l'appuntamento con la "Festa della Zeppola"
Falso corriere truffa un anziano di Monteforte sottraendogli 1550 euro
Fiamme al treno alla stazione ferroviaria di Altavilla Irpina. Paura per i passeggeri

 

Strage del bus, ecco la sentenza: condannato a 12 anni Gennaro Lametta

Il bus distrutto

(Il bus distrutto)
(Foto: Irpiniareport)

Stamane presso il tribunale di Avellino è stata emessa la sentenza di primo grado sulla strage del bus avvenuta nel 2013. Sul viadotto Acqualonga dell’A16 40 pellegrini persero la vita precipitando con il pullmann giù. Condannato a 12 anni di reclusione Gennaro Lametta, titolare Mondotravel, l’agenzia che noleggiò il bus partito da Pietrelcina, in provincia di Benevento, e di ritorno a Pozzuoli.Gennaro Lametta è accusato di omicidio colposo plurimo, disastro colposo, falso in atto pubblico Per i funzionari della Motorizzazione 8 anni di reclusione per Antonietta Ceriola, mentre Vittorio Saulino Vittorio è stato assolto. Sei anni di reclusione per i dirigenti della Società Autostrade Gianni Marrone, Gianluca De Franceschi, Paolo Berti e Nicola Spadavecchia, mentre per Bruno Gerardi 5 anni di reclusione. Per Michele Renzi, direttore tronco Autostrade 5 anni di reclusione. Assolto per non aver commesso il fatto Giovanni Castellucci, amministratore delegato Società Autostrade Assolti i dirigenti della Società Autostrade Riccardo Mollo, Giulio Massimo Fornaci, Antonio Sorrentino, Michele Maietta, e Marco Perna.

Condividi