IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Rissa nell'area industriale di Flumeri, denunciati 5 imprenditori
Covid-19, aumentano i casi a Cervinara
Cani legati e maltrattati, nei guai un pastore
Atripalda, inaugurata la mostra "La Dogana nella dogana"
Mercogliano, si aggirava intorno a un negozio con ascia e roncola. Fermato 40enne
Furto al supermercato di Monteforte, denunciata una 50enne
Furto all'istituto Amabile di Avellino, s'indaga
I militari della Caserma Berardi in gara per la solidarietà: successo ad Avellino per la staffetta nazionale "Una squadra per la ricerca"
Violento temporale in Alta Irpinia provoca una frana, chiusa la strada provinciale 143 a Bagnoli
Cade dal ponteggio in un cantiere, operaio 47enne in prognosi riservata

 

Giro di assegni clonati per un valore di 190mila euro, nei guai 10 persone

L'assegno scoperto

(L'assegno scoperto)
(Foto: Carabinieri)

I Carabinieri della Compagnie di Sant’Angelo dei Lombardi e Montella hanno svolto, nella mattinata, una serie di perquisizioni, delegate dall’A.G. avellinese, per la ricerca di assegni clonati. L’attività condotta dai Carabinieri delle Stazioni di Lioni e Torella dei Lombardi, coadiuvati da unità del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno, ha portato alla denuncia in Stato di Libertà di 10 persone per ricettazione in concorso e riciclaggio, e trae origine dall’approfondimento di varie denunce, sporte in più parti d’Italia, circa improvvisi ammanchi di cospicue somme di denaro da conti correnti di ignari cittadini, per un ammontare di circa 190.000 euro. Le indagini svolte dai Carabinieri hanno consentito di ricostruire il percorso del denaro, risalendo ai potenziali autori, tutti originari dell’Alta Irpinia che, utilizzando carnet di assegni clonati, riuscivano fraudolentemente a porli all’incasso, prelevando parte del maltolto da sportelli ATM. Nel corso delle perquisizioni è stata sottoposta a sequestro varia documentazione ora al vaglio dell’A.G.

Condividi