IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Scomparsa Lo Conte, Mocella (Confartigianato): "Garbo e determinazione lo distinguevano. Bisogna proseguire nel suo nome per rilanciare l'Irpinia"
Coronavirus, i casi in Irpinia arrivano a 329
Gli effetti dell'emergenza Coronavirus sull'agricoltura, Picariello: "Le filiere vitivinicole, florovivaistiche e lattiero-casearie le più colpite"
Coronavirus, il presidente Biancardi: “Entro venerdì la Provincia consegna i kit in vitro veloce per la diagnosi”
Covid-19, altri 6 contagi in Irpinia. Il bilancio sale a 228
Ruba un'auto, nei guai 28enne
Covid-19, sale il bilancio in Irpinia: 222 le persone contagiate
Sanificazione, Confindustria mette a disposizione strumenti e conoscenze
Coronavirus, 2 morti al Moscati
Emergenza Covid-19, Gambino (Usmia): "Tutelare gli operatori delle forze armate"

 

Coronavirus, fake news su facebook: denunciati due serinesi per procurato allarme

I carabinieri di Serino

(I carabinieri di Serino)
(Foto: Irpiniareport)

I Carabinieri della Stazione di Serino hanno denunciato due uomini ritenuti responsabili del reato di procurato allarme. I due avrebbero diffuso false notizie su un “gruppo facebook” seguito da migliaia di persone, circa la presenza nel serinese di un cittadino affetto da “Coronavirus”. A seguito di ciò, i carabinieri di Serino hanno avviato le indagini riuscendo ad identificare i presunti responsabili: si tratta di un 40enne e di un 60enne, entrambi del capoluogo irpino. La tempestività delle indagini svolte dai carabinieri ha permesso di mettere il punto, in tempi brevissimo, ad una delicata situazione di ordine e sicurezza pubblica che stava destando grande preoccupazione ai cittadini dell’intera area.

Condividi