IRPINIAREPORT | quotidiano online di Avellino Capoluogo e dell'Irpinia
Redazione    Registrazione
Schianto all'alba tra due auto, conducenti in ospedale
Pedone investito a Monteforte da un'auto pirata, è grave in ospedale
Maltempo in Irpinia, la situazione a Monteforte
Rissa nell'area industriale di Flumeri, denunciati 5 imprenditori
Covid-19, aumentano i casi a Cervinara
Cani legati e maltrattati, nei guai un pastore
Atripalda, inaugurata la mostra "La Dogana nella dogana"
Mercogliano, si aggirava intorno a un negozio con ascia e roncola. Fermato 40enne
Furto al supermercato di Monteforte, denunciata una 50enne
Furto all'istituto Amabile di Avellino, s'indaga

 

La Scuderia Avellino Racing riprende l’attività agonistica dopo il lockdown

La Peugeot 106 di Iannaccone-Di Iasi

(La Peugeot 106 di Iannaccone-Di Iasi)
(Foto: Irpiniareport)

La Scuderia Avellino Racing riprende l’attività agonistica dopo il lockdown Sabato e domenica scorsi, la Scuderia Avellino Racing ha ripreso l’attività agonistica dopo il lockdown provocato dal Covid 19, partecipando con i suoi equipaggi al Rally Porta del Gargano. La gara, con partenza ed arrivo da Foggia, ha visto alla partenza ben 71 equipaggi provenienti da tutta la penisola. Il Rally si è sviluppato su sei prove speciali cronometrate: Monte Sant’angelo e Foresta Umbra, ripetute tre volte, per un totale di 56 chilometri. Gli equipaggi Iannaccone-Di Iasi e Rivellino-Moffa, entrambi su Peugeot 106, nonostante i problemi tecnici, si sono distinti, come sempre, nella classe 1600 - N2. Preziosa tutta l'organizzazione della trasferta curata da Antonio Di Iasi.

Condividi